Informazioni sulla società:

Questo sito internet (www.excentral.com/eu) è gestito da Mount Nico Corp Limited, una società di investimento cipriota, autorizzata e regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission con licenza CIF numero 226/14. La società ha sede in Agiou Athanasiou, 66 Toumazis Linopetra Building 4102, Limassol, Cipro.

 

Mount Nico Corp Limited possiede e gestisce il marchio “eXcentral”.

 

Avvertenza sul rischio:

I CFD sono strumenti complessi e comportano un elevato rischio di perdita del denaro in tempi brevi a causa della leva. L’79,92% dei conti di clienti al dettaglio perde denaro facendo trading con i CFD con questo fornitore. Valuta se comprendi come funzionano i CFD e se puoi sostenere l’elevato rischio di perdere denaro. La performance passata non è un indicatore affidabile di risultati futuri. Le previsioni future non sono un indicatore affidabile della performance futura. Prima di decidere se fare trading, si invita a considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il proprio livello di esperienza e la propensione al rischio. Non depositare più di quanto sei disposto a perdere. Accertarsi di aver compreso appieno tutti i rischi connessi al prodotto desiderato e di richiedere una consulenza indipendente, se necessario. eXcentral non offre consulenza, raccomandazioni od opinioni in relazioni all’acquisizione, possesso o liquidazione di prodotti finanziari. Mount Nico Corp Limited non è un consulente finanziario e tutti i servizi sono forniti solamente ai fini dell’esecuzione (execution only basis). Ti invitiamo a leggere la nostra informativa sul rischio.

 

Restrizioni regionali:

Mount Nico Corp Limited offre i propri servizi nello Spazio economico europeo (esclusi Belgio) e in Svizzera.

 

Mount Nico Corp Limited non offre consulenza, raccomandazioni od opinioni in relazioni all’acquisizione, possesso o liquidazione di prodotti finanziari. Mount Nico Corp Limited non è un consulente finanziario e tutti i servizi sono forniti solamente ai fini dell’esecuzione (execution only basis).

Indici

Che cos’è un indice?

Un indice è una raccolta di asset – di solito titoli/azioni – pensata per imitare la performance di un particolare settore di mercato, industria, materia prima o qualsiasi altra cosa gli investitori vogliano monitorare. Gli indici possono essere generali, come l’indice S&P 500, o parziali, come l’indice Dow Industrials. Un indice permette agli investitori di ottenere un’esposizione a un ampio gruppo di asset senza doverli acquistare separatamente. In aggiunta a quelli per le azioni, ci sono indici anche per le obbligazioni, le materie prime e le valute.

Gli indici più popolari

Ci sono molti indici globali che tengono traccia del comportamento del mercato azionario. Infatti, quasi ogni nazione ha almeno un indice per tenere traccia delle prestazioni del proprio mercato azionario. Tuttavia, alcuni di questi indici sono senza dubbio più popolari di altri. Ad esempio, negli Stati Uniti ci sono numerosi indici che vengono seguiti attentamente dai trader. Tali indici includono il Nasdaq 100, che fa da vicario per il settore tecnologico; il Dow Industrials, che replica le 30 società blue-chip più importanti degli Stati Uniti; e l’S&P 500, che rappresenta una misurazione generale dei mercati statunitensi.

Anche in Europa ci sono diversi indici popolari. Ad esempio abbiam il FTSE 100 e il FTSE 250 nel Regno Unito: il primo ha un focus più internazionale e contiene principalmente società multinazionali, mentre il secondo si concentra maggiormente sull’economia domestica del Regno Unito. Al di fuori del Regno Unito, altri indici popolari includono il CAC 40 in Francia e il DAX 30 in Germania.

In Asia, gli indici più popolari includono il Nikkei 225 giapponese, l’S&P/ASX 200 in Australia, il Hang Seng Index di Hong Kong e lo Shanghai Composite in Cina.

Indici benchmark

Un indice benchmark è un indice di riferimento che funge da standard rispetto al quale vengono giudicati il mercato in generale o persino gli altri indici. Negli investimenti, quasi tutti i benchmark sono degli indici, sebbene non tutti gli indici siano dei benchmark. Decidere quale indice rappresenta un benchmark appropriato può essere fonte di accese discussioni tra gli investitori professionisti, come ad esempio i gestori dei fondi. In linea di massima, un benchmark è un indice che viene usato per misurare le prestazioni di un portafoglio paragonandone le caratteristiche – ritorni, rischi, peso degli elementi che lo compongono, esposizione ai settori, stili e altri fattori – al benchmark.

Cosa muove gli indici?

Il valore di un indice cambierà in base ai movimenti di prezzo delle azioni individuali usate per crearlo. Quindi, i fattori che fanno muovere gli indici sono a tutti gli effetti gli stessi che causano i movimenti delle equity, delle obbligazioni o delle materie prime. La differenza è che, mentre certi eventi possono avere un forte impatto su società individuali, quegli stessi eventi avranno un impatto minore su un indice di carattere generale.

Tuttavia, un evento economico o politico rilevante per un intero settore può avere un forte impatto sull’indice utilizzato per misurare tale particolare settore. Ad esempio, l’S&P 500 Energy Index tiene traccia in modo specifico del settore energetico. Qualsiasi notizia che faccia salire o scendere drammaticamente il prezzo del petrolio avrà quasi certamente un forte impatto anche sull’S&P 500 Energy Sector Index.

Rischi e benefici

Il principale beneficio degli indici è che permettono di seguire facilmente le prestazioni del mercato azionario in generale o di settori o industrie individuali all’interno dell’economia. Gli indici possono fornire un’indicazione dello stato di salute generale del mercato azionario di un dato paese. Inoltre, I dati storici possono fornire agli investitori un’indicazione su come i mercati hanno reagito in passato a situazioni simili che potrebbero ripetersi al momento. Le ricerche hanno dimostrato che, nel tempo, i fondi e gli ETF indicizzati danno risultati migliori dei portafogli gestiti in modo attivo.

Uno svantaggio degli indici deriva dalle modalità utilizzare per calcolarli. Ad esempio, il Dow Industrials è un indice ponderato in base al prezzo, il che significa che le azioni che hanno un prezzo più alto hanno anche un impatto maggiore sul valore dell’indice. Un altro svantaggio di alcuni indici, che si applica anche al Dow Industrials, è che sono troppo parziali o non contengono una varietà di azioni sufficientemente ampia. Un altro metodo per calcolare gli indici è la capitalizzazione di mercato, ma ciò fa sì che l’indice sia influenzato maggiormente dalle società con una forte capitalizzazione di mercato e che potrebbero non riflettere fedelmente il mercato.

% completato

Metodi di pagamento
Per poter effettuare un deposito, devi prima verificare il tuo conto.
Il tuo file è stato rifiutato. Contatta il supporto clienti.
Ho capito

Gentile ${UserName},

Questa azione non è disponibile sui conti demo.
Passa al tuo conto reale, aggiungi fondi e inizia a fare trading.

Alimenta il tuo conto

Questa sezione è riservata ai clienti, accedi o registrati